Cyber Security

Attacco informatico: cos’è, come funziona, obiettivo e come è possibile prevenirlo: Attacco brute force

Un attacco informatico è definibile come un’attività ostile nei confronti di un sistema, di uno strumento, di un’applicazione o di un elemento che abbia una componente informatica. È un’attività che mira ad ottenere un beneficio per l’attaccante a discapito dell’attaccato. Oggi analizziamo l’attacco brute force

    Esistono diverse tipologie di attacco informatico, variabili in base agli obiettivi da raggiungere e agli scenari tecnologici e di contesto:

    • attacchi informatici per impedire il funzionamento di un sistema,
    • che puntano alla compromissione di un sistema,
    • alcuni attacchi mirano a conquistare dati personali posseduti da un sistema o da un’azienda,
    • attacchi di cyber-activism a supporto di cause o campagne di informazione e comunicazione
    • ecc…

    Tra gli attacchi più diffusi, in tempi recenti, ci sono gli attacchi a scopo economico e gli attacchi per i flussi di dati. Dopo aver analizzato diverse tipologie di attacchi nelle settimane scorse, oggi vediamo l’attacco Brute Force.

    Coloro che operano l’attacco informatico, in solitaria o in gruppo, sono chiamati Hacker

    Attacco Brute Force

    L’attacco brute force è un tipo di attacco informatico che si è evoluto molto negli ultimi anni. A livello concettuale è molto semplice perché si tratta di un metodo anche detto “trial-and-error” cioè tentativo ed errore. Infatto l’hacker in questione accede all’account di soggetto dopo aver scoperto i dati di accesso, quindi password e nome utente avvalendosi di software e hardware molto potenti che utilizzando tutte le combinazioni possibili di lettere, numeri e caratteri, riescono ad individuare le credenziali di accesso. A questo punto l’hacker può appropriarsi dei dati sensibili che sono stati memorizzati sul sito web dal soggetto.

    Se hai subito un attacco e hai bisogno di ristabilire il normale funzionamento, o se semplicemente vuoi vederci chiaro e capire meglio, o vuoi fare prevenzione: scrivici all’email rda@hrcsrl.it. 

    Prevenzione attacco Brute Force

    Per evitare questo attacco informatico è consigliabile utilizzare password molto complesse e cambiarle ogni tre mesi, oltre ad eseguire dei controlli sulla sicurezza dei propri sistemi informatici per individuare i punti più vulnerabili.

    Devi assolutamente procurarti un software antivirus efficace e affidabile.
    Se il tuo budget è limitato, online puoi trovare numerosi antivirus gratis.

    È importante tenere sempre aggiornato il browser che usiamo per navigare su Internet ed eventualmente installare uno strumento di analisi in grado di verificare la presenza di vulnerabilità nel codice di un sito Web.

    SECURITY ASSESSMENT

    E’ il processo fondamentale per misurare il livello attuale di sicurezza della tua azienda.
    Per far questo è necessario coinvolgere un Cyber Team adeguatamente preparato, in grado di procede a un’analisi dello stato in cui versa l’azienda rispetto alla sicurezza informatica.
    L’analisi può essere svolta in modalità sincrona , tramite un’intervista effettuata dal Cyber Team o
    anche asincrona , tramite la compilazione on line di un questionario.

    Noi possiamo aiutarti, contatta gli specialisti di HRC srl scrivendo a rda@hrcsrl.it.

    SECURITY AWARENESS: conosci il nemico

    Più del 90% degli attacchi hacker ha inizio da un’azione del dipendente.
    La consapevolezza è la prima arma per combattere il rischio cyber.

    Newsletter sull’Innovazione
    Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

    Ecco come creiamo «Awareness », possiamo aiutarti, contatta gli specialisti di HRC srl scrivendo a rda@hrcsrl.it.

    MANAGED DETECTION & RESPONSE (MDR): protezione proattiva degli endpoint

    I dati aziendali rappresentano un enorme valore per i criminali informatici, per questo motivo gli endpoint e i server sono presi di mira . E’ difficile per le tradizionali soluzioni di protezione contrastare le minacce emergenti. I criminali informatici aggirano le difese antivirus, approfittando dell’impossibilità da parte dei team IT aziendali di monitorare e gestire gli eventi di sicurezza 24 ore su 24.

    Con il nostra MDR possiamo aiutarti, contatta gli specialisti di HRC srl scrivendo a rda@hrcsrl.it.

    MDR è un sistema intelligente che monitora il traffico di rete ed esegue un’analisi comportamentale
    del sistema operativo, individuando attività sospette e non volute.
    Tali informazioni sono trasmesse a un SOC (Security Operation Center), un laboratorio presidiato da
    analisti di cybersecurity, in possesso delle principali certificazioni in cybersecurity.
    In caso di anomalia, il SOC, con servizio gestito 24/7 , può intervenire a diversi livelli di severità, dall’invio di un’e mail di avvertimento, fino all’isolamento del client dalla rete.
    Questo consentirà di bloccare potenziali minacce sul nascere e di evitare danni irreparabili.

    SECURITY WEB MONITORING: analisi del DARK WEB

    Il dark web indica i contenuti del World Wide Web nelle darknet (reti oscure) che si raggiungono via Internet attraverso specifici software, configurazioni e accessi.
    Con il nostro Security Web Monitoring siamo in grado di prevenire e contenere gli attacchi informatici, partendo dall’analisi del dominio aziendale (es.: ilwebcreativo.it ) e dei singoli indirizzi e mail.

    Contattaci scrivendo a rda@hrcsrl.it, possiamo preparare un piano di riparazione per isolare la minaccia, prevenirne la diffusione e definiamo le azioni di remediation necessarie. Il servizio è erogato H24 dall’Italia

    CYBERDRIVE: applicazione sicura per la condivisione e modifica dei file

    CyberDrive è un file manager cloud con elevati standard di sicurezza grazie alla crittografia indipendente di tutti i file. Garantisce la sicurezza dei dati aziendali mentre si lavora nel cloud e si condividono e si modificano documenti con altri utenti . In caso di perdita di collegamento, nessun dato viene memorizzato sul PC dell’utente. CyberDrive evita che i file possano essere persi per danni accidentali o esfiltrati per furto, sia esso fisico o digitale.

    «THE CUBE»: la soluzione rivoluzionaria

    Il più piccolo e potente datacenter in-a-box che offre potenza di calcolo e protezione dai danni fisici e logici. Progettato per la gestione dei dati in ambiti edge e robo, ambienti retail, studi professionali, uffici remoti e piccole aziende dove spazio, costo e consumo di energia sono fondamentali. Non necessita di sale CED ed armadi Rack. Posizionabile in qualunque tipo di ambiente grazie all’estetica d’impatto in armonia con gli spazi di lavoro. «The Cube» mette la tecnologia software enterprise al servizio della piccola e media impresa.

    Potrebbe interessarti il nostro Post sul Man in the Middle

    Ercole Palmeri


    Newsletter sull’Innovazione
    Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

    Articoli recenti

    Come usare le visualizzazioni e il layout in PowerPoint

    Microsoft PowerPoint fornisce diversi tipi di strumenti per rendere le presentazioni fruibili, interattive e adatte a diversi scopi. Gli strumenti…

    20 Maggio 2024

    Apprendimento automatico: confronto tra Random Forest e albero decisionale

    Nel mondo del machine learning, sia gli algoritmi random forest che decision tree svolgono un ruolo fondamentale nella categorizzazione e…

    17 Maggio 2024

    Come migliorare le presentazioni Power Point, consigli utili

    Esistono molti suggerimenti e trucchi per fare ottime presentazioni. L'obiettivo di queste regola è di migliorare l'efficacia, la scorrevolezza di…

    16 Maggio 2024

    È ancora la velocità la leva nello sviluppo dei prodotti, secondo il report di Protolabs

    Pubblicato il rapporto "Protolabs Product Development Outlook". Esamina le modalità in cui oggi vengono portati i nuovi prodotti sul mercato.…

    16 Maggio 2024

    I quattro pilastri della Sostenibilità

    Il termine sostenibilità è oramai molto usato per indicare programmi, iniziative e azioni finalizzate alla preservazione di una particolare risorsa.…

    15 Maggio 2024

    Come consolidare i dati in Excel

    Una qualsiasi operazione aziendale produce moltissimi dati, anche in forme diverse. Inserire manualmente questi dati da un foglio Excel a…

    14 Maggio 2024

    Analisi trimestrale Cisco Talos: mail aziendali nel mirino dei criminali Manifatturiero, Istruzione e Sanità i settori più colpiti

    La compromissione delle mail aziendali sono aumentate nei primi tre mesi del 2024 più del doppio rispetto all’ultimo trimestre del…

    14 Maggio 2024

    Principio di segregazione dell’interfaccia (ISP), quarto principio S.O.L.I.D.

    Il principio di segregazione dell'interfaccia è uno dei cinque principi SOLID della progettazione orientata agli oggetti. Una classe dovrebbe avere…

    14 Maggio 2024

    Leggi Innovazione nella tua Lingua

    Newsletter sull’Innovazione
    Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

    Seguici