Articoli

Migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita privata: Wabi-Sabi, l’arte dell’imperfezione

Wabi-Sabi è l’approccio giapponese che aiuta a migliorare il modo in cui vediamo il nostro lavoro e la nostra carriera.

Leonard Koren, autore di Wabi-Sabi for Artists, Designers, Poets & Philosophers, ci dice che wabi-sabi significa trovare la bellezza nelle cose imperfette, impermanenti e incomplete. 

È un’ideologia estetica, ma può anche essere uno stile di vita. 

Possiamo applicare il wabi-sabi in azienda per innovare.

Ho deciso di scrivere su bloginnovazione.it del wabi-sabi in azienda, perchè ho scoperto che i suoi principi possono servire da guida per gli imprenditori, per essere equilibrati e produttivi. Spesso le cose più semplici e meno sofisticate si rivelano essere molto innovative.

Diamo uno sguardo più da vicino ad alcuni principi da considerare quando si avvia o si gestisce la propria attività.

Trova la bellezza nell’imperfetto

In Anna Karenina , Tolstoj scrisse:

“Tutte le famiglie felici sono uguali; ogni famiglia infelice è infelice a modo suo”.

In altre parole, essere felici è essere lo stesso. Essere infelici significa essere unici.

Cerco di applicare un modo di pensare simile quando considero il nostro lavoro come azienda. Puntare alla perfezione, che si tratti di un prodotto impeccabile o di una storia senza intoppi, non solo è insensato – perché come ti dirà qualsiasi imprenditore, gli errori occasionali sono inevitabili – ma non è un obiettivo che valga la pena perseguire. Perché l’imperfezione non solo va bene, ma è una necessità nel mercato competitivo di oggi.

In un articolo recente, Harvard Business Review ha evidenziato diversi passi falsi nel percorso di Amazon, come l’acquisizione di TextPayMe e il lancio di un dispositivo di pagamento remoto con carta, Amazon Local Register. Gli autori pongono la domanda: come ha fatto l’azienda ad avere così tanto successo nonostante queste mosse poco promettenti?

“La risposta è che Amazon è un’imperfezionista, un concetto che abbiamo sviluppato nel corso di diversi decenni aiutando aziende e organizzazioni no-profit, e che crediamo sia vitale per le organizzazioni che cercano di prosperare nell’ambiente economico unico e incerto di oggi… Imperfezionismo è una approccio in cui le aziende crescono non seguendo un quadro o un piano strategico, ma attraverso molteplici e frequenti sperimentazioni in tempo reale, costruendo in modo incrementale conoscenze, risorse e capacità preziose lungo il percorso.

La sperimentazione è una parte fondamentale della crescita. Le imperfezioni sono ciò che, in ultima analisi, crea la storia unica della tua azienda e la definisce rispetto a un milione e uno di concorrenti.

Concentrati sul sentimento

Mark Reibstein ha scritto un libro per bambini bestseller del New York Times sul wabi-sabi. Come spiega :

“Wabi-sabi è un modo di vedere il mondo che è al centro della cultura giapponese. . . Potrebbe essere meglio inteso come un sentimento, piuttosto che come un’idea.

Allo stesso modo, Andrew Juniper, autore di Wabi Sabi: The Japanese Art of Impermanence , sottolinea l’aspetto emotivo del wabi-sabi. Juniper osserva : “Se un oggetto o un’espressione può provocare in noi un sentimento di serena malinconia e desiderio spirituale, allora quell’oggetto può essere considerato wabi-sabi”.

Negli affari, ci concentriamo troppo spesso su ciò che dovremmo fare – raggiungere l’obiettivo X entro la data Y – e non abbastanza su ciò che ci fa sentire veramente bene, a livello viscerale, mentre lo facciamo. Se applichiamo un approccio più wabi-sabi in azienda, l’obiettivo sarebbe quello di investire tempo ed energia in cose che provocano una sensazione di appagamento e confidare che svolgere un lavoro che sembri effettivamente soddisfacente alla fine porterà benefici alla tua azienda. Ecco perché in azienda dobbiamo focalizzare la nostra attenzione nelle “cose importanti”, e automatizzare quanto più possibile il resto.

Modificando le parole di Juniper, se un progetto fornisce una sensazione di desiderio spirituale (se ci parla a un livello più profondo), allora quel progetto può essere considerato wabi-sabi. Sii consapevole di quali sono questi compiti e progetti e fai ciò che puoi per dedicare più tempo a loro.

Abbraccia la transitorietà di ogni cosa

Spiegando le basi del wabi-sabi, Leonard Koren scrive:

“Le cose o si stanno evolvendo verso il nulla o si stanno evolvendo dal nulla”.

Koren racconta una sorta di parabola wabi-sabi, di un viaggiatore in cerca di rifugio, quindi costruisce una capanna con alti giunchi per creare una capanna d’erba improvvisata. Il giorno dopo scioglie i giunchi, decostruendo la capanna, e della sua dimora temporanea restano a malapena le tracce. Ma della capanna il viaggiatore conserva il ricordo, e ora lo sa anche il lettore.

“Wabi-sabi, nella sua forma più pura e idealizzata, riguarda proprio queste tracce delicate, questa debole evidenza, ai confini del nulla.”

Ciò arriva a vari principi del wabi-sabi in azienda: abbracciare l’imperfezione, essere in armonia con la natura e accettare che tutto è transitorio.

Uno degli errori più grandi che un imprenditore può commettere è non anticipare il cambiamento costante. Anche il vantaggio competitivo di un’azienda sarà in costante cambiamento e non è una cosa negativa. Invece, è un motivatore per creare continuamente strategie e innovare. Quando si tratta di gestire un’impresa, il vecchio adagio – se non è rotto, non aggiustarlo – semplicemente non si applica.

Ercole Palmeri

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Articoli recenti

Come usare le visualizzazioni e il layout in PowerPoint

Microsoft PowerPoint fornisce diversi tipi di strumenti per rendere le presentazioni fruibili, interattive e adatte a diversi scopi. Gli strumenti…

20 Maggio 2024

Apprendimento automatico: confronto tra Random Forest e albero decisionale

Nel mondo del machine learning, sia gli algoritmi random forest che decision tree svolgono un ruolo fondamentale nella categorizzazione e…

17 Maggio 2024

Come migliorare le presentazioni Power Point, consigli utili

Esistono molti suggerimenti e trucchi per fare ottime presentazioni. L'obiettivo di queste regola è di migliorare l'efficacia, la scorrevolezza di…

16 Maggio 2024

È ancora la velocità la leva nello sviluppo dei prodotti, secondo il report di Protolabs

Pubblicato il rapporto "Protolabs Product Development Outlook". Esamina le modalità in cui oggi vengono portati i nuovi prodotti sul mercato.…

16 Maggio 2024

I quattro pilastri della Sostenibilità

Il termine sostenibilità è oramai molto usato per indicare programmi, iniziative e azioni finalizzate alla preservazione di una particolare risorsa.…

15 Maggio 2024

Come consolidare i dati in Excel

Una qualsiasi operazione aziendale produce moltissimi dati, anche in forme diverse. Inserire manualmente questi dati da un foglio Excel a…

14 Maggio 2024

Analisi trimestrale Cisco Talos: mail aziendali nel mirino dei criminali Manifatturiero, Istruzione e Sanità i settori più colpiti

La compromissione delle mail aziendali sono aumentate nei primi tre mesi del 2024 più del doppio rispetto all’ultimo trimestre del…

14 Maggio 2024

Principio di segregazione dell’interfaccia (ISP), quarto principio S.O.L.I.D.

Il principio di segregazione dell'interfaccia è uno dei cinque principi SOLID della progettazione orientata agli oggetti. Una classe dovrebbe avere…

14 Maggio 2024

Leggi Innovazione nella tua Lingua

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Seguici