Articoli

Python Tutorial: le Variabili, cosa sono e come si usano

Tutti i linguaggi di programmazione utilizzano dei contenitori di valori chiamati variabili.

Python utilizza le variabili per memorizzare informazioni in fase di elaborazione algoritmo, e in particolare Python non è tipizzato staticamente.

In questo articolo vedremo come definire una variabile in Python.

Variabili Python

La variabile Python è un contenitore che memorizza valori. Python non è “tipizzato staticamente”. Non è necessario dichiarare le variabili prima di usarle o dichiararne il tipo. Una variabile viene creata nel momento in cui le assegniamo per la prima volta un valore. Una variabile Python è un nome dato in una posizione di memoria. È l’unità base di archiviazione in un programma.

    Esempio

    Un esempio di variabile in Python è un nome rappresentativo che funge da puntatore a un oggetto. Una volta assegnato un oggetto a una variabile, è possibile farvi riferimento con quel nome. In parole povere, possiamo dire che la variabile in Python è un contenitore che memorizza valori.

    var   = "BlogInnovazione"   # Creates a string variable
    miles = 1000.0              # Creates a floating variable

    Tipicamente in Python si usa uno dei seguenti modelli di naming

    • Camel case – La prima lettera è minuscola, ma la prima lettera di ogni parola successiva è maiuscola. Ad esempio: kmPerHour, pricePerLitre
    • Caso Pascal : la prima lettera di ogni parola è maiuscola. Ad esempio: KmPerHour, PricePerLitre
    • Snake case : utilizza un singolo carattere di sottolineatura (_) per separare le parole. Ad esempio: km_per_hour, price_per_litre

    Ridichiarare le variabili in Python

    Possiamo dichiarare nuovamente una variabile Python, una volta che abbiamo dichiarato la variabile e già definita la variabile in Python.

    # declaring the var 
    Number = 100
      
    # display 
    print("Before declare: ", Number) 
      
    # re-declare the var 
    Number = 120.3
        
    print("After re-declare:", Number)

    Regole per le variabili Python

    • Il nome di una variabile Python deve iniziare con una lettera o il carattere di sottolineatura.
    • Il nome di una variabile Python non può iniziare con un numero o un carattere speciale come $, (, * % ecc.
    • Un nome di variabile può contenere solo caratteri alfanumerici e trattini bassi (Az, 0-9 e _ ).
    • I nomi delle variabili Python fanno distinzione tra maiuscole e minuscole (name, Name e NAME sono tre variabili diverse).
    • Le parole chiave riservate di Python non possono essere utilizzate per nominare una variabile.

    Stampa di variabili Python

    Dopo aver creato una variabile Python e averle assegnato un valore, possiamo stamparla utilizzando la funzione print() . Di seguito è riportata l’estensione dell’esempio precedente e mostra come stampare diverse variabili in Python:

    Esempio

    Questo esempio stampa le variabili.

    var   = "BlogInnovazione"   # Creates a string variable
    miles = 1000.0              # Creates a floating variable
    
    print (var)
    print (miles)

    Qui "BlogInnovazione" e 1000.0 sono i valori assegnati rispettivamente alle variabili var e miles. Quando si esegue il programma Python sopra, questo produce il seguente risultato:

    BlogInnovazione
    1000.0

    Eliminazione di variabili Python

    È possibile eliminare il riferimento a un oggetto numero utilizzando l’istruzione del. La sintassi dell’istruzione del è −

    del var1[,var2[,var3[....,varN]]]]

    È possibile eliminare un singolo oggetto o più oggetti utilizzando l’istruzione del. Esempio

    del var
    del var_a, var_b
    Esempio

    Gli esempi seguenti mostrano come possiamo eliminare una variabile e se proviamo a utilizzare una variabile eliminata, l’interprete Python genererà un errore:

    counter = 100
    print (counter)
    
    del counter
    print (counter)

    Ciò produrrà il seguente risultato:

    100
    Traceback (most recent call last):
      File "main.py", line 9, in <module>
        print (counter)
    NameError: name 'counter' is not defined

    Ottenere il tipo di una variabile

    Puoi ottenere il tipo di dati di una variabile Python usando la funzione di type() come segue.

    Esempio
    x = "BlogInnovazione"
    y =  101
    z =  101.10
    
    print(type(x))
    print(type(y))
    print(type(z))

    Ciò produrrà il seguente risultato:

    <class 'str'>
    <class 'int'>
    <class 'float'>

    Casting

    È possibile specificare il tipo di dati di una variabile con l’aiuto del casting come segue:

    Esempio

    Questo esempio dimostra la distinzione tra maiuscole e minuscole delle variabili.

    x = str(10)    # x will be '10'
    y = int(10)    # y will be 10 
    z = float(10)  # z will be 10.0
    
    print( "x =", x )
    print( "y =", y )
    print( "z =", z )

    Ciò produrrà il seguente risultato:

    x = 10
    y = 10
    z = 10.0

    Nomi Variabili case sensitive

    Le variabili Python differiscono anche solo per le lettere maiuscole e minuscole, il che significa che Age ed age sono due variabili diverse:

    age = 20
    Age = 30
    
    print( "age =", age )
    print( "Age =", Age )

    Ciò produrrà il seguente risultato:

    age = 20
    Age = 30

    Assegnazione multipla

    Python consente di inizializzare più di una variabile in una singola istruzione.

    Nel caso seguente, tre variabili hanno lo stesso valore.

    a=10
    b=10
    c=10

    Invece di assegnazioni separate, possiamo fare tutte e tre le assegnazioni in una singola istruzione di assegnazione come segue:

    a=b=c=10
    print (a,b,c)
    10 10 10

    Nel caso seguente abbiamo tre variabili con valori diversi.

    a=10
    b=20
    c=30

    Queste istruzioni di assegnazione separate possono essere combinate in una sola. È necessario fornire nomi di variabili separati da virgole a sinistra e valori separati da virgole a destra dell’operatore =

    Newsletter sull’Innovazione
    Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.
    a,b,c = 10,20,30
    print (a,b,c)
    10 20 30

    Operatore +

    L’operatore Python + fornisce un modo conveniente per aggiungere un valore se è un numero, e concatenarlo se è una stringa. Se una variabile è già creata, assegna il nuovo valore alla stessa variabile.

    a = 10
    b = 20
    print(a+b) 
      
    a = "Geeksfor"
    b = "Geeks"
    print(a+b) 

    Nel primo caso somma, mentre nel secondo caso concatena.

    Variabili Python globali e locali

    Le variabili locali sono quelle definite e dichiarate all’interno di una funzione. Non possiamo usare una variabile, all’esterno della funzione dove viene dichiarata.

    # This function uses global variable s 
    def f(): 
        s = "Welcome BlogInnovazione"
        print(s) 
      
      
    f() 

    Le variabili globali in Python sono quelle definite e dichiarate all’esterno di una funzione e dobbiamo usarle all’interno di una funzione.

    # This function has a variable with 
    # name same as s 
    def f(): 
        print(s) 
      
    # Global scope 
    s = "I love BlogInnovazione"
    f() 

    In output avremo la scritta "I love BlogInnovazione" perchè assegnata a livello globale e stampata a livello locale.

    Python Global

    Python global è una parola chiave che consente a un utente di modificare una variabile al di fuori dell’ambito corrente. Viene utilizzato per creare variabili globali da un ambito non globale, ovvero all’interno di una funzione. La parola chiave globale viene utilizzata all’interno di una funzione solo quando vogliamo eseguire compiti o quando vogliamo modificare una variabile. Global non è necessario per la stampa e l’accesso.

    Regole della parola chiave globale
    • Se a una variabile viene assegnato un valore in qualsiasi punto della della funzione, si presuppone che sia locale a meno che non venga dichiarata esplicitamente come globale.
    • Le variabili a cui si fa riferimento solo all’interno di una funzione sono implicitamente globali.
    • Usiamo un globale in Python per utilizzare una variabile globale all’interno di una funzione.
    • Non è necessario utilizzare una parola chiave globale in Python al di fuori di una funzione.

    Di seguito un programma Python per modificare un valore globale all’interno di una funzione:

    x = 15
    def change(): 
    
        # using a global keyword 
        global x 
      
        # increment value of a by 5 
        x = x + 5
        print("Value of x inside a function :", x) 
      
    change() 
    print("Value of x outside a function :", x) 

    Se avviamo il programma definito qui sopra, avremo questo risultato:

    Value of x outside a function : 20
    Value of x outside a function : 20

    Tipi di variabili in Python

    I tipi di dati sono la classificazione o categorizzazione degli elementi di dati. Rappresenta il tipo di valore che indica quali operazioni possono essere eseguite su un particolare dato. Poiché nella programmazione Python tutto è un oggetto, i tipi di dati sono in realtà classi e le variabili sono istanze (oggetti) di queste classi.

    I tipi di dati Python nativi sono:
    • Numerico
    • Tipo di testo
    • Tipo di sequenza ( elenco Python , tupla Python , intervallo Python )
    • Booleano
    • Impostato
    • Dizionario

    Esempio:

    In questo esempio ci sono diversi esempi di tipi di dati nativi in Python.

    # numberic 
    var = 123
    print("Numeric data : ", var) 
      
    # Sequence Type 
    String1 = 'Welcome to the Innovation World'
    print("String with the use of Single Quotes: ") 
    print(String1) 
      
    # Boolean 
    print(type(True)) 
    print(type(False)) 
      
    # Creating a Set with 
    # the use of a String 
    set1 = set("BlogInnovazione") 
    print("\nSet with the use of String: ") 
    print(set1) 
      
    # Creating a Dictionary 
    # with Integer Keys 
    Dict = {1: 'BlogInnovazione', 2: 'For', 3: 'BlogInnovazione'} 
    print("\nDictionary with the use of Integer Keys: ") 
    print(Dict) 

    Se avviamo il programma avremmo il seguente output

    Numeric data: 123 
    String with the use of Single Quotes: 
    Welcome to the Innovation World 
    <class 'bool'> 
    <class 'bool'> 
    Set with the use of String: 
    {'I', 'B', 'o', ​​'l', 'g', 'n', 'n'} 
    Dictionary with the use of Integer Keys: 
    {1: 'BlogInnovazione', 2: 'For', 3: 'BlogInnovazione'}

    Riferimento agli oggetti in Python

    Assegniamo 5 a una variabile x.

    x = 5

    Assegnamo a y il valore di x, y è un’altra variabile rispetto alla variabile x.

    y = x

    Quando Python esegue la prima istruzione, ciò che fa è:

    • creare un oggetto per rappresentare il valore 5;
    • quindi, crea la variabile x se non esiste e la rende un riferimento a questo nuovo oggetto 5;
    • La seconda riga fa sì che Python crei la variabile y, e ad essa non viene assegnata x, ma viene fatta riferire a quell’oggetto x.

    L’effetto finale è che le variabili x e y finiscono per fare riferimento allo stesso oggetto. Questa situazione, con più nomi che fanno riferimento allo stesso oggetto, è chiamata riferimento condiviso in Python.
    Ora, se scriviamo:

    x = 'BlogInnovazione'

    Questa istruzione crea un nuovo oggetto per rappresentare “BlogInnovazione” e x fa riferimento a questo nuovo oggetto.

    Ora se assegniamo il nuovo valore in y, allora l’oggetto precedente x fa sempre riferimento a BlogInnovazione.

    y = "Computer"

    Creazione di oggetti (o variabili di tipo classe)

    Una classe è una raccolta di oggetti. Gli oggetti in Python sono un tipo di dato.

    class CSStudent: 
    # Class Variable
    stream = 'cse'
    # The init method or constructor
    def __init__(self, roll):
    # Instance Variable
    self.roll = roll

    # Objects of CSStudent class
    a = CSStudent(101)
    b = CSStudent(102)

    print(a.stream) # prints "cse"
    print(b.stream) # prints "cse"
    print(a.roll) # prints 101

    # Class variables can be accessed using class
    # name also
    print(CSStudent.stream) # prints "cse"

    Lanciando il codice sopra descritto, avremo il seguente risultato

    cse
    cse
    101
    cse

    Letture Correlate

    Ercole Palmeri

    Newsletter sull’Innovazione
    Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.