Il framework delle quattro azioni, strategie per l’innovazione

Il primo passo per una corretta applicazione della strategia Oceano Blu, è quello di fare un’analisi per approfondire la conoscenza dell’arena competitiva in cui la tua azienda si muove.

Framework per migliorare il rapporto tra differenziazione e contenimento dei costi. Procediamo quindi a vedere il framework delle quattro azioni formulato da W.Chan Kim e Renèe Mauborgne, la cui corretta applicazione con grande obiettività, consente di creare una nuova curva del valore.

business model canvas bloginnovazione

La prima domanda obbliga a considerare l’opportunità di eliminare fattori caratteristici del settore di appartenenza, non percepiti dal cliente e motivo di costo aziendale. Questi fattori sono storicamente oggetto di concorrenza e quindi dati per scontati, benché non abbiano più valore e addirittura in grado di distruggere valore aziendale.

La seconda domanda obbliga a determinare se la progettazione dei prodotti/servizi sia stata spinta troppo in alto, nello sforzo di raggiungere e battere la concorrenza. In questo caso, le aziende erogano ai clienti un servizio eccessivo, aumentando i costi senza ottenere nulla in cambio, senza offrire valore percepibile dal cliente.

La terza domanda costringe a scoprire ed eliminare i compromessi imposti ai clienti dall’intero settore.

La quarta domanda aiuta a scoprire fonti totalmente nuove per la creazione di valore per gli acquirenti, a creare nuova domanda e a spostare il pricing strategico del settore.

Nell’affrontare le prime due domande (quella sull’eliminazione e quella sulla riduzione) si arriva a capire come ridurre i costi rispetto ai concorrenti.

framework 4 azioni da blue ocean bloginnovazione

Gli altri due fattori aiutano a capire come creare maggiore valore percepito per i clienti e potenziali clienti, e creare nuova domanda.

Le quattro domande sono fondamentali per un’analisi preliminare e procedere alla definizione del Quadro Strategico.

Ercole Palmeri
Temporary Innovation Manager

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

business intelligence strategia
Metodi
Strategie per la Business Intelligence di successo

La costruzione di una strategia di successo per la vostra Business Intelligence, parte da una corretta visione degli obiettivi.   Vediamo qui di seguito alcuni punti fondamentali.   Valutare la situazione attuale Sarebbe un grave errore sottovalutare questo aspetto. Valutare la situazione attuale vuol dire analizzare i processi, le strutture …

open closed principle
Metodi
Open / Closed, secondo principio S.O.L.I.D.

Le entità software (classi, moduli, funzioni, ecc.) Dovrebbero essere aperte per l’estensione, ma chiuse per la modifica. Progettare il software: moduli, classi e funzioni in modo tale che quando è necessaria una nuova funzionalità, non dovremmo modificare il codice esistente ma piuttosto scrivere nuovo codice che verrà utilizzato dal codice …

Solid figure geometriche solide
Formazione
1
SOLID cosa sono i 5 principi della programmazione a oggetti

S.O.L.I.D. è un acronimo, riferito ai cinque principi di progettazione orientata agli oggetti (OOD o OOP). Sono delle linee guida che gli sviluppatori possono utilizzare per creare software in modo semplice da gestire, mantenere ed estendere. La comprensione di questi concetti ti renderà uno sviluppatore migliore e ti consentirà di …