Digitale

I 4 modelli di business delle aziende che operano nel digitale

Ogni attività già in fase della preparazione della strategia deve definire un modello di business che intende seguire.

Ovvero un insieme di linee guida sul modo di operare per convertire le azioni in valore, sia per il business che per il cliente.

Oggigiorno le aziende sfruttano sempre di più il digitale a livello di marketing strategico e marketing operativo, e le aziende che intendono operare nel digitale, possono essere orientati verso un determinato modello di business.

Sono 4 i modelli principali di business per chi opera nel digitale:

MODELLO INCENTRATO SUL BRANDING

Questo modello si pone come obiettivo quello di far conoscere ai potenziali clienti i prodotti e i servizi offerti dall’azienda, ma anche i propri valori per determinare l’immagine aziendale.

Operando nel digitale questa strategia può essere efficace sfruttando i social network (Facebook su tutti); tramite la creazione di una pagina aziendale in cui verranno inserite informazioni chiare sul prodotto e i servizi offerti oltre che ai valori aziendali.

Lo storytelling risulta essere uno strumento molto efficace a livello di branding.

Per una campagna promozionale su Facebook ad esempio sarà utile sponsorizzare i post incentrando la campagna sulle impressioni “cpm” (costo per mille impressioni), in modo da avere una maggiore copertura del post (che aumenterà o diminuirà in base all’offerta), e poter quindi raggiungere più facilmente i potenziali clienti.

Potrebbe interessarti anche. Cosa sono la Multicanalità e l’Omnicanalità nell’eCommerce: evoluzione del mercato

MODELLO INCENTRATO SULLA LEAD GENERATION

Questo modello invece è incentrato sulla creazione e l’implementazione della lista dei contatti aziendali, e quindi una lista di possibili clienti interessati ai servizi e prodotti offerti dall’azienda.

Nel web marketing tale lista la si può creare tramite operazioni di marketing mirate; in particolare tramite l’utilizzo dei social network, in modo da targettizzare gli utenti in base agli interessi e creare post che rimandino, tramite una landing page, al form di iscrizione alla newsletterdel sito aziendale, in modo da poter ottenere i dati dell’utente ed aggiungerlo alla lista contatti.

La lista contatti serve all’azienda per creare un rapporto con i clienti acquisiti e potenziali, in modo da applicare strategie di e-mail marketing e vendere quindi meglio i propri prodotti e servizi.

Ovviamente tale modello è efficace se l’azienda offre un effettivo valore al cliente (non sempre le e-mail promozionali sono ben viste dagli utenti, e capita spesso che non vengano nemmeno aperte), in quanto essi lasciano le loro informazioni tramite la compilazione di un form.

Tale valore consiste in promozioni esclusive, aggiornamenti anticipati su nuovi prodotti, news….

Rispetto al modello precedente che è incentrato sull’aumento della copertura e delle visualizzazioni, questo modello ha invece come obiettivo l’aumento delle conversioni (in questo caso la compilazione del form per l’iscrizione alla newsletter).

MailChimp è un’ottimo software per la creazione e gestione di una lista contatti.

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.
Potrebbe interessarti anche: Business Model Innovation, quali sono le potenzialità del modello

MODELLO INCENTRATO SULL’ E-COMMERCE

Tale modello è invece incentrato sull’aumento delle vendite dei prodotti e servizi offerti dall’azienda.

In questo caso il business può essere incentrato solamente sullo shop online o sull’integrazione con il negozio fisico, ad esempio: acquisto online con spedizione diretta, acquisto online e ritiro della merce presso il negozio fisico, prenotazione online e pagamento/ritiro presso negozio fisico.

Per questo modello la strategia social ottimale consiste nella creazione di post che rimandino allo shop online, e post caratterizzati da una “call to action” del tipo “acquista ora!” coerenti con i fini di tale modello di business…aumentare le vendite.

Sarà dunque necessario creare dei post e delle call to action accattivanti, e curare il sito e-commerce in modo da mettere bene in risalto il prodotto con belle foto, e magari anche con l’ausilio di programmi di grafica; oltre al fatto che il sito deve essere facilmente navigabile e il più intuitivo possibile, in modo da agevolare l’utente nell’acquisto.

Anche le landing page devono essere studiate bene, in modo che rimandino l’utente nella sezione giusta del sito dove ha visualizzato il prodotto interessato, e diminuire il rischio che l’utente abbandoni il sito senza effettuare la transazione.

In questo modello il remarketing gioca un ruolo molto importante, in modo da raggiungere i clienti che hanno visitato il sito senza aver effettuato la transazione, tramite inserzioni pubblicitarie, ed invogliarli a effettuare l’acquisto (magari per utenti che hanno visitato il sito e non hanno avuto il tempo di concludere la transazione, o per offrire un prodotto complementare ai clienti che hanno effettuato l’acquisto).

MODELLO INCENTRATO SULL’ATTIVITÀ LOCALE

Tale modello è adatto per le aziende che incentrano il loro business a livello locale, e quindi hanno l’obiettivo di raggiungere i clienti entro un determinato raggio di chilometri. 

Sarà quindi necessario sfruttare gli strumenti offerti dal web per creare una scheda commerciale dell’attività in modo che sia geolocalizzata, e che disponga di tutte le informazioni utili per l’utente: tipo di attività, prodotti e servizi, indirizzo, numero di telefono, email, sito web, recensioni.

Lo scopo principale è dunque quello di utilizzare il web per fare in modo che gli utenti possano raggiungere il negozio fisico, sfruttando il sempre più utilizzo dei dispositivi mobili alla quale le persone si affidano per trovare i negozi o ristoranti alla quale sono interessati

Google My Business è lo strumento ottimale per questo modello, in quanto ti consente di creare la scheda commerciale della tua attività ed indicizzarla nei motori di ricerca, geolocalizzarla e quindi essere raggiungibile tramite Google Maps, e infine di poter disporre della piattaforma social Google Plus per poter condividere contenuti riguardo l’azienda.

Ercole Palmeri

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Articoli recenti

Apprendimento automatico: confronto tra Random Forest e albero decisionale

Nel mondo del machine learning, sia gli algoritmi random forest che decision tree svolgono un ruolo fondamentale nella categorizzazione e…

17 Maggio 2024

Come migliorare le presentazioni Power Point, consigli utili

Esistono molti suggerimenti e trucchi per fare ottime presentazioni. L'obiettivo di queste regola è di migliorare l'efficacia, la scorrevolezza di…

16 Maggio 2024

È ancora la velocità la leva nello sviluppo dei prodotti, secondo il report di Protolabs

Pubblicato il rapporto "Protolabs Product Development Outlook". Esamina le modalità in cui oggi vengono portati i nuovi prodotti sul mercato.…

16 Maggio 2024

I quattro pilastri della Sostenibilità

Il termine sostenibilità è oramai molto usato per indicare programmi, iniziative e azioni finalizzate alla preservazione di una particolare risorsa.…

15 Maggio 2024

Come consolidare i dati in Excel

Una qualsiasi operazione aziendale produce moltissimi dati, anche in forme diverse. Inserire manualmente questi dati da un foglio Excel a…

14 Maggio 2024

Analisi trimestrale Cisco Talos: mail aziendali nel mirino dei criminali Manifatturiero, Istruzione e Sanità i settori più colpiti

La compromissione delle mail aziendali sono aumentate nei primi tre mesi del 2024 più del doppio rispetto all’ultimo trimestre del…

14 Maggio 2024

Principio di segregazione dell’interfaccia (ISP), quarto principio S.O.L.I.D.

Il principio di segregazione dell'interfaccia è uno dei cinque principi SOLID della progettazione orientata agli oggetti. Una classe dovrebbe avere…

14 Maggio 2024

Come organizzare al meglio i dati e le formule in Excel, per un’analisi ben fatta

Microsoft Excel è lo strumento di riferimento per l'analisi dei dati, perchè offre molte funzionalità per organizzare set di dati,…

14 Maggio 2024

Leggi Innovazione nella tua Lingua

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Seguici