H&M Foundation dona $ 20,5 mil; un mix di Innovazioni

H&M Foundation dona $ 20,5 mil; un mix di Innovazioni
Metodi
2

La donazione H&M per l’istruzione, l’acqua pulita e l’emancipazione femminile

Molte aziende come H&M operano nel settore Charity, costituendo fondazioni che si occupano di individuare e organizzare donazioni mirate alla soluzione di problemi specifici. Ovviamente, il nostro Blog non ha come scopo l’approfondimento su queste fondazioni, ma vogliamo cogliere l’occasione per identificare, e fare un minimo di analisi, su un tipo di Innovazione.

In particolare, l’idea di scrivere questo post, mi è venuta ieri (23/05/2017) quando leggo sul sito di AdnKronos “Con una donazione di 20,5 milioni di dollari e nuovi programmi globali della durata di tre anni, la no-profit H&M Foundation s’impegna per l’istruzione, l’acqua pulita e l’emancipazione femminile... ” (puoi continuare a leggere cliccando qui).

La notizia mi ha fatto venire in mente la frase: “per innovare è necessario individuare i problemi importanti e analizzarli in modo sistematico per ottenere soluzioni raffinate“, strano ? no, per nulla. Infatti il mio pensiero è subito andato al libro “I dieci tipi di Innovazione” (di Larry Keeley, Ryan Pikkel, Brian Quinn, e Helen Walters), da cui la frase è stata estrapolata. Ho quindi cercato di capire, grazie alla donazione, come si dovrebbe evolvere il mix di tipi di innovazione che H&M aveva già in essere, seguendo i criteri definiti dal libro stesso.

I dieci tipi di innovazione

Larry Keeley definisce un tavola periodica degli elementi dell’innovazione, la quale prevede 10 tipi differenti raggruppati in tre categorie:

  1. ConfigurazioneModello di profitto
    1. Network
    2. Struttura
    3. Processo
  2. Offerta
    1. Performance di prodotto
    2. Sistema di prodotto
  3. Esperienza
    1. Servizio
    2. Canale
    3. Brand
    4. Coinvolgimento della Clientela

Usando i 10 tipi di innovazione per analizzare un’azienda, è possibile creare la mappa dell’innovazione del mercato in cui l’azienda opera. Per far questo è necessario entrare nel merito delle 100 tattiche descritte nel libro, dove ogni tattica è associata a un tipo di innovazione.

Analizzando le 100 tattiche, ho scoperto che viene rafforzato il coinvolgimento della clientela, grazie al fattore Comunità e appartenenza e al fattore Status e riconoscimento. Ma sopratutto viene rafforzato il Brand grazie ad un allineamento dei valori molto importante. Considerando che H&M è sempre stata innovativa in tutte e tre le categorie, questa operazione si può definire “Innovazione di Esperienza”.

Il quadro strategico di H&M ne esce rafforzato, con conseguente spinta nella continua ricerca dell’Oceano Blu di mercato.

Ti ringrazio per l’osservazione. I nostri post sono relativamente brevi, ed ognuno dedicato a un singolo aspetto, o una singola casistica. A volte siamo esaustivi e a volte meno. Spesso riprendiamo i temi, ma rimane pur sempre una nostra vetrina.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

marketing google trends
Formazione
Come usare Google Trends per fare marketing in tempo reale

Una delle maggiori difficoltà incontrate nel 2020 dalle aziende è stato capire in quali settori merceologici diversificare il proprio business: infatti gran parte dei settori industriali ha subìto pesanti contraccolpi rendendo quasi impossibile alle aziende la loro penetrazione, soprattutto in qualità di nuovo player.   Pochissimi i settori del manifatturiero …

business intelligence strategia
Metodi
Strategie per la Business Intelligence di successo

La costruzione di una strategia di successo per la vostra Business Intelligence, parte da una corretta visione degli obiettivi.   Vediamo qui di seguito alcuni punti fondamentali.   Valutare la situazione attuale Sarebbe un grave errore sottovalutare questo aspetto. Valutare la situazione attuale vuol dire analizzare i processi, le strutture …

open closed principle
Metodi
Open / Closed, secondo principio S.O.L.I.D.

Le entità software (classi, moduli, funzioni, ecc.) Dovrebbero essere aperte per l’estensione, ma chiuse per la modifica. Progettare il software: moduli, classi e funzioni in modo tale che quando è necessaria una nuova funzionalità, non dovremmo modificare il codice esistente ma piuttosto scrivere nuovo codice che verrà utilizzato dal codice …