Cosa sono la Multicanalità e l’Omnicanalità nell’eCommerce: evoluzione del mercato

Cosa sono la Multicanalità e l’Omnicanalità nell’eCommerce: evoluzione del mercato
Digitale

Il multicanale è un modello di vendita al dettaglio nato con la rivoluzione digitale. I rivenditori che adottano la strategia, offrono ai clienti la possibilità di acquistare i loro prodotti, sia tramite canali online che offline.

Pertanto, la strategia multicanale è più flessibile e conveniente per i consumatori acquistare beni o servizi, il che aiuta a incrementare notevolmente la vendita.
Un altro vantaggio di questa strategia è che offre un accesso 24 ore al cliente, che aiuta a fidelizzare la marca. Anche i rivenditori traggono vantaggio dal multicanale migliorando l’analisi per comprendere i comportamenti dei consumatori, poiché la creazione di un’esperienza personalizzata del cliente è un must nell’era digitale.
Tuttavia,  il modo di portare ai clienti un’esperienza senza soluzione di continuità tra i canali e che potrebbe aiutare a gestire agevolmente il processo interno.
Man mano che i clienti diventavano più esigenti, soddisfare le loro aspettative andava oltre sviluppo infrastrutturale dei rivenditori.

Cosa sono la Multicanalità e l’Omnicanalità nell’eCommerce: evoluzione del mercato

Creare un’esperienza senza soluzione di continuità su canali diversi, assicurando allo stesso tempo accuratezza ed efficienza, era quasi impossibile.

Ad esempio, i rivenditori hanno difficoltà a gestire gli acquisti da vari canali o hanno faticato con l’evasione degli ordini e la consegna rapida.
Inoltre, il servizio clienti era anche una grande preoccupazione poiché i rivenditori comunicavano con gli acquirenti in più canali e si confondeva con la sincronizzazione dei dati in sistemi separati. Anche i dettaglianti che adottano la multicanalità hanno riscontrato problemi relativi al processo interno. La catena di approvvigionamento deve essere la prima e la più importante questione da menzionare. Più canali coinvolti nel sistema di distribuzione richiedevano più magazzini disponibili con una maggiore accuratezza dell’inventario. Ciò ha causato un divario tra domanda e offerta che era quasi impossibile chiuso senza un sistema di gestione centralizzato. Inoltre, questo modello di business ha anche causato difficoltà nell’analisi della misurazione durante la raccolta dei dati da canali separati, portando a una strategia inefficiente.

Mentre il panorama della vendita al dettaglio continuava a cambiare e il multicanale sembrava raggiungere il suo limite, il mondo del commercio al dettaglio ha spostato in avanti una nuova fase chiamata Omnichannel.

Questo modello di vendita al dettaglio ottimizza più canali di vendita e allo stesso tempo garantisce un elevato livello di integrazione tra di loro.

eCommerce: come si evolve il commercio elettronico per le PMI

Passaggio dal canale singolo al multicanale

Omni-channel: il nuovo modello di vendita online e al dettaglio

Per maggiori informazioni sui nostri servizi eCommerce e SEO/SEM, potete cantattarmi inviando una email all’indirizzo info@bloginnovazione.it, o compilando il form contatti di BlogInnovazione.it

Ercole Palmeri
Temporary Innovation Manager

CV Ercole Palmeri

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

business intelligence strategia
Metodi
Strategie per la Business Intelligence di successo

La costruzione di una strategia di successo per la vostra Business Intelligence, parte da una corretta visione degli obiettivi.   Vediamo qui di seguito alcuni punti fondamentali.   Valutare la situazione attuale Sarebbe un grave errore sottovalutare questo aspetto. Valutare la situazione attuale vuol dire analizzare i processi, le strutture …

open closed principle
Metodi
Open / Closed, secondo principio S.O.L.I.D.

Le entità software (classi, moduli, funzioni, ecc.) Dovrebbero essere aperte per l’estensione, ma chiuse per la modifica. Progettare il software: moduli, classi e funzioni in modo tale che quando è necessaria una nuova funzionalità, non dovremmo modificare il codice esistente ma piuttosto scrivere nuovo codice che verrà utilizzato dal codice …

Solid figure geometriche solide
Formazione
1
SOLID cosa sono i 5 principi della programmazione a oggetti

S.O.L.I.D. è un acronimo, riferito ai cinque principi di progettazione orientata agli oggetti (OOD o OOP). Sono delle linee guida che gli sviluppatori possono utilizzare per creare software in modo semplice da gestire, mantenere ed estendere. La comprensione di questi concetti ti renderà uno sviluppatore migliore e ti consentirà di …