La Keele University si affida a Vertiv per la protezione energetica ad alta efficienza dei data center Il sistema di alimentazione modulare di Vertiv supporta l’ambizioso progetto di de-carbonizzazione dell’università e si integra con la mini-grid a energia rinnovabile del campus

Keele University si affida a Vertiv per la protezione energetica ad alta efficienza dei data center
Comunicati Stampa

Vertiv (NYSE: VRT), fornitore globale di soluzioni per le infrastrutture digitali critiche e soluzioni di continuità, è stato selezionato dalla Keele University con sede a Staffordshire, nel Regno Unito, per la fornitura di un sistema formato da gruppo di continuità (UPS) ad alta efficienza energetica e batterie di backup. Le nuove soluzioni sostituiscono le apparecchiature ormai datate nei data center dell’università e Vertiv prevede che avranno un ruolo fondamentale nel progetto di de-carbonizzazione previsto dall’istituto.

La Keele University è uno dei clienti storici di Vertiv e questo sodalizio è stato apprezzato dagli esperti del settore nell’ambito dei DCS Awards 2022, in occasione dei quali hanno premiato la partnership come Data Center Sustainability Project of the Year. Con questo nuovo progetto, Vertiv sostituirà gli UPS ormai obsoleti dell’università con una nuova soluzione scalabile, efficiente e in grado di risparmiare spazio. Vertiv fornirà all’università anche una soluzione modulare di batterie per contribuire a mantenere l’alimentazione stabile durante i blackout e gli sbalzi di tensione, consentendo una gestione efficiente dell’energia rinnovabile prodotta in sede.

Negli ultimi sei anni, la Keele University ha investito più di 1,2 milioni di sterline per ridurre le proprie emissioni di anidride carbonica e si è impegnata a ottenere la neutralità energetica entro il 2030. Oltre a essere stata la sede del primo esperimento britannico di miscelazione dell’idrogeno all’interno di una rete del gas e a testare nuove tecnologie energetiche intelligenti, l’università sta producendo la propria energia rinnovabile in modo autonomo, grazie a impianti solari ed eolici che alimentano una mini-grid all’interno del campus. Dal punto di vista della distribuzione dell’energia, il campus opera come una piccola città. L’esigenza della Keele University è quella di ridurre al minimo le perdite quando l’energia viene trasferita dalla rete agli UPS e agli apparati IT, nonché quella di sfruttare i benefici di una nuovissima generazione di batterie.

Nell’ambito di un piano per modernizzare i due data center dell’università, la Keele sfrutterà l’UPS Vertiv Liebert® APM con una capacità di 400 kVA in configurazione N+1. Il nuovo UPS mette a disposizione una topologia di alimentazione affidabile e a doppia conversione che utilizza un design innovativo senza trasformatore, con un’efficienza energetica del 96% che può essere ulteriormente migliorata al 99% con il funzionamento ECO Mode. È importante notare che il nuovo UPS offre una maggiore capacità in un ingombro minore, e ciascuna delle nuove unità utilizza una configurazione modulare e scalabile con armadi ausiliari progettati per risparmiare costi e spazio rispetto alle precedenti configurazioni.

Vertiv sostituirà inoltre una serie di batterie al piombo-acido ormai datate con armadi di batterie moderne, autonome e installate in rack. I nuovi moduli di batterie possono essere aggiunti o sostituiti senza interruzioni o rischi per le apparecchiature connesse quando l’UPS non sta usando la batteria. Ciascun modulo è dotato di sistemi di monitoraggio e controllo che lo isolano in caso di guasto della batteria. Le serie di batterie sono collegate in parallelo per fornire un margine di backup e/o ridondanza.

Alex Goffe, associate director of operations & infrastructure della Keele University, ha commentato: “Non è un’esagerazione affermare che la partnership con Vertiv è strategica per l’università. La sostenibilità è parte integrante di tutto ciò che facciamo alla Keele e i nuovi UPS e moduli di batterie avranno un ruolo cruciale nell’aiutarci a raggiungere le nostre aspettative di risparmio energetico. Inoltre, contribuiranno a garantire la continuità operativa in tutto l’istituto.

La natura scalabile del nuovo UPS ci offre un elevato livello di flessibilità. Se ci sarà l’esigenza di crescere in futuro, potremo aggiungere moduli di espansione per ampliare le capacità di alimentazione del sistema.”

Alex Brew, country manager di Vertiv nel Regno Unito e Irlanda, ha dichiarato: “Sfruttando le nostre soluzioni per le infrastrutture digitali, la Keele University può continuare a essere all’avanguardia quando si parla di efficienza energetica. Keele è già un prezioso cliente di Vertiv e siamo entusiasti di aiutare l’istituto nel percorso di realizzazione degli obiettivi prefissati per i data center e nella strategia di de-carbonizzazione dell’intera università.”

Per ulteriori informazioni sul progetto realizzato da Vertiv per la Keele University, consultare il case study al link inserito.

Sito Web

http://www.vertiv.it

Ufficio Stampa

ROSY AURICCHIO
 GRANDANGOLO COMMUNICATIONS SRL (Leggi tutti i comunicati)
VIA SARDEGNA, 19
20146 MILANO
[email protected]
0247718627

​  

Newsletter sull’Innovazione

Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.
Loading

Puoi cancellarti in ogni momento. Leggi la nostra Privacy Policy.

Grazie a Cirium Sky sono ora disponibili i dati più accurati sulle emissioni dei voli
Comunicati Stampa
Grazie a Cirium Sky sono ora disponibili i dati più accurati sulle emissioni dei voli

I calcoli delle emissioni di CO2 di Cirium, elogiati da American Airlines e Virgin Atlantic per la loro accuratezza, sono ora disponibili in Cirium Sky Cirium Sky, il data warehouse dedicato all’aviazione, offre un accesso sicuro sul cloud ai set di dati integrati di Cirium Cirium Sky democratizza i dati …

3dz salore 3D
Comunicati Stampa
Al via da Castelfranco la quarta edizione del Salone del 3D

3DZ ospita l’evento di riferimento nazionale della stampa 3D nel nuovissimo showroom 4.0 di Castelfranco Veneto (TV). Presenti i più importanti brand mondiali del settore stampa 3D. Gianfranco Caufin: “Vogliamo far conoscere alle imprese i vantaggi di questa tecnologia”. Castelfranco Veneto capitale italiana della stampa 3D. Giovedì 29 settembre la …

notte europea dei ricercatori
Comunicati Stampa
Ricerca: ENEA alla Notte dei Ricercatori tra “magia della chimica” e “segreti della luce”

Il 30 settembre torna la Notte Europea dei Ricercatori, che dal 2005 si tiene l’ultimo venerdì di settembre in tutta l’Unione Europea con oltre un milione di visitatori ogni anno. Nell’ambito del progetto NET scieNcETogether che riunisce 11 tra i maggiori enti di ricerca e università in Italia[1], ENEA propone …