Comunicati Stampa

Nanoflex Robotics si aggiudica 2,9 milioni di franchi dall’Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione

Innovativa startup di robotica medica ha ricevuto 9,2023 milioni di franchi

Nanoflex Robotics e Brainomix collaboreranno su interventi di ictus basati sull’intelligenza artificiale

Nanoflex Robotics AG, una società di chirurgia robotica remota con sede in Svizzera, ha annunciato di aver ricevuto quest’anno una seconda sovvenzione da Innosuisse, l’Agenzia svizzera per l’innovazione.

Con il secondo sussidio, il totale dei contributi non diluitivi ricevuti da Innosuisse quest’anno da Innosuisse ammonta a 2,9 milioni di franchi. Riafferma l’impegno dell’azienda a portare procedure salvavita a più persone attraverso soluzioni robotiche remote innovative.

La seconda sovvenzione, erogata nell’ambito del programma “UK – Switzerland Bilateral: Collaborative R&D”, è gestita da Innosuisse e Innovate UK, l’agenzia per l’innovazione del Regno Unito. È stato assegnato a Nanoflex Robotics e Brainomix, una società di soluzioni medtech basate sull’intelligenza artificiale con sede nel Regno Unito. Come parte della sovvenzione, entrambe le società lavoreranno insieme per sviluppare congiuntamente una piattaforma integrata di diagnosi e trattamento remoto per l’ictus, alimentata dall’intelligenza artificiale.

Innosuisse ha assegnato CHF 400’000 a Nanoflex Robotics, mentre Brainomix ha ricevuto £400’000 da Innovate UK.

«Siamo davvero onorati di ricevere quest’anno il nostro secondo finanziamento da Innosuisse. I sussidi di Innosuisse testimoniano l’incrollabile dedizione del nostro team nello sviluppo di soluzioni e dispositivi chirurgici remoti all’avanguardia che offrono procedure salvavita a più persone in tutto il mondo. Il nostro progetto con Brainomix mira a migliorare la scoperta dell’ictus e le opzioni di trattamento, sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale per migliorare il nostro sistema di navigazione robotica magnetica”, ha dichiarato Matt Curran, Chief Executive Officer di Nanoflex Robotics.

Obiettivi

A partire dal 2024, Nanoflex Robotics e Brainomix collaboreranno per creare un sistema di navigazione magnetica assistito da intelligenza artificiale per strumenti chirurgici robotici. Il progetto sfrutterà le capacità di imaging diagnostico abilitate all’intelligenza artificiale di Brainomix e la precisa tecnologia di navigazione magnetica di Nanoflex Robotics per creare una funzione di navigazione assistita per dispositivi interventistici, come i cateteri, mentre si muove attraverso la rete vascolare.

Swiss Accelerator Grant

In aprile, Nanoflex Robotics ha ricevuto il primo Swiss Accelerator Grant di 2,5 milioni di franchi in finanziamenti non diluitivi.

Lo Swiss Accelerator Grant sostiene le start-up innovative in Svizzera in diversi settori. Mira a promuovere la collaborazione e l’imprenditorialità fornendo sostegno finanziario e guida esperta a progetti promettenti.

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

I finanziamenti dello Swiss Accelerator Grant saranno utilizzati per sviluppare ulteriormente il sistema di navigazione magnetica remota di Nanoflex Robotics e i fili guida ultra-flessibili per la sua prima applicazione target: il trattamento dell’ictus ischemico acuto.

“Il tempo è fondamentale quando si tratta di trattare i pazienti colpiti da ictus. Ogni ritardo nella rimozione di un coagulo di sangue riduce la possibilità di indipendenza funzionale post-ictus. Consentendo un accesso maggiore e precoce alle trombectomie meccaniche attraverso la nostra piattaforma di robotica remota, speriamo di dare a più persone una maggiore possibilità di vivere una vita indipendente dopo l’ictus”, ha dichiarato Christophe Chautems, Chief Technology Officer di Nanoflex Robotics.

Il primo prodotto di Nanoflex Robotics sarà un sistema robotico mobile che utilizza fili guida ultra-flessibili per consentire il controllo diretto dello sterzo della punta. Ciò offre ai medici un controllo preciso e destrezza su una serie di interventi complessi.

Nanoflex Robotics AG

Nanoflex Robotics sta costruendo soluzioni e dispositivi chirurgici robotici remoti di nuova generazione per migliorare l’accesso alle procedure salvavita. La prima applicazione target della piattaforma Nanoflex Robotics è quella di consentire trombectomie meccaniche remote in pazienti con ictus ischemico acuto in cui un intervento tempestivo è fondamentale.

L’esclusiva tecnologia avanzata di navigazione magnetica di Nanoflex Robotics e gli strumenti robotici endoluminali ultra-flessibili mirano a fornire ai medici un maggiore controllo e destrezza sulle procedure, consentendo interventi più sicuri e precisi che migliorano la cura del paziente, riducono le complicanze e migliorano i risultati complessivi.

Inoltre, la piattaforma è in fase di sviluppo per facilitare varie altre procedure, che possono essere eseguite comodamente e comodamente dai medici di persona. Il design compatto e mobile della piattaforma consente una perfetta integrazione in diversi contesti clinici e sale operatorie, sottolineando la sua versatilità come assistente robotico su misura per gli ambienti ospedalieri.

BlogInnovazione.it

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.