Articoli

Individuati neuroni termostato, regolatori della temperatura corporea, nel cervello dei mammiferi

Sono stati identificati i neuroni che si occupano di regolarizzare la temperatura corporea, i ‘neuroni termostato’. Sono localizzati nell’ipotalamo, la struttura alla base del cranio che gioca un ruolo anche in molte altre importanti funzioni come il sonno, l’assunzione di cibo e la produzione di ormoni.

Un gruppo di ricercatori dell’Università giapponese Nagoya ha scoperto quali sono i neuroni termostato responsabili di tale procedimento. La scoperta è stata pubblicata sulla rivista Science Advances. Importante perché apripista per sviluppare nuove tecnologie. L’obiettivo è quello di regolare artificialmente la temperatura corporea al fine di risolvere problematiche come i colpi di calore e l’ipotermia. Nonché aiutare le persone affette da obesità nel mantenere una temperatura leggermente più alta con cui aiutare il metabolismo.

Inoltre, come spiega il ricercatore Yoshiko Nakamura, “questo studio potrebbe anche portare a nuove strategie per la sopravvivenza delle persone in ambienti globali più caldi, che stanno diventando un grave problema mondiale”. Il team di ricerca ha dapprima individuato tali “neuroni termostato” nel cervello dei ratti, attraverso degli studi con cui, modificando la temperatura della stanza e manipolando i neuroni degli animali, sono riusciti a capire quali cellule nervose fossero parte del processo di regolazione della temperatura corporea. Spiega Yoshiko Nakamura: “In un ambiente troppo caldo, questi neuroni provocano un aumento del flusso sanguigno nella pelle, per facilitare la dispersione del calore, mentre quando fa freddo spingono il corpo a produrre più calore, mobilitando il tessuto adiposo bruno e altri organi per prevenire l’ipotermia”.

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Ercole Palmeri

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Articoli recenti

Apprendimento automatico: confronto tra Random Forest e albero decisionale

Nel mondo del machine learning, sia gli algoritmi random forest che decision tree svolgono un ruolo fondamentale nella categorizzazione e…

17 Maggio 2024

Come migliorare le presentazioni Power Point, consigli utili

Esistono molti suggerimenti e trucchi per fare ottime presentazioni. L'obiettivo di queste regola è di migliorare l'efficacia, la scorrevolezza di…

16 Maggio 2024

È ancora la velocità la leva nello sviluppo dei prodotti, secondo il report di Protolabs

Pubblicato il rapporto "Protolabs Product Development Outlook". Esamina le modalità in cui oggi vengono portati i nuovi prodotti sul mercato.…

16 Maggio 2024

I quattro pilastri della Sostenibilità

Il termine sostenibilità è oramai molto usato per indicare programmi, iniziative e azioni finalizzate alla preservazione di una particolare risorsa.…

15 Maggio 2024

Come consolidare i dati in Excel

Una qualsiasi operazione aziendale produce moltissimi dati, anche in forme diverse. Inserire manualmente questi dati da un foglio Excel a…

14 Maggio 2024

Analisi trimestrale Cisco Talos: mail aziendali nel mirino dei criminali Manifatturiero, Istruzione e Sanità i settori più colpiti

La compromissione delle mail aziendali sono aumentate nei primi tre mesi del 2024 più del doppio rispetto all’ultimo trimestre del…

14 Maggio 2024

Principio di segregazione dell’interfaccia (ISP), quarto principio S.O.L.I.D.

Il principio di segregazione dell'interfaccia è uno dei cinque principi SOLID della progettazione orientata agli oggetti. Una classe dovrebbe avere…

14 Maggio 2024

Come organizzare al meglio i dati e le formule in Excel, per un’analisi ben fatta

Microsoft Excel è lo strumento di riferimento per l'analisi dei dati, perchè offre molte funzionalità per organizzare set di dati,…

14 Maggio 2024

Leggi Innovazione nella tua Lingua

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Seguici