Tokyo: Gluon conserva Nakagin Capsule Tower Building, ora smantellato, nel Metaverso.

Nakagin Capsule Tower Building
Informatica

La società di consulenza digitale giapponese Gluon intende preservare il Nakagin Capsule Tower Building a Tokyo, uno degli esempi più rappresentativi del metabolismo giapponese di Kisho Kurokawa.

Il “Progetto Archivio digitale 3D” utilizza una combinazione di tecniche di misurazione per registrare l’iconico edificio in tre dimensioni e ricrearlo nel Metaverso. La torre è attualmente in fase di demolizione a causa dello stato precario della struttura e dell’incompatibilità con le norme sismiche vigenti, nonché dello stato generale di degrado e mancanza di manutenzione.

Nakagin Capsule Tower Building

Il Nakagin Capsule Tower Building è considerato l’incarnazione di una visione architettonica audace:

quella della crescita organica e dell’estrema flessibilità. La costruzione è stata ultimata nel 1972, ma il concetto di metabolismo ha inteso l’edificio come dinamico, in continuo mutamento. Le 140 capsule inserite nel nucleo centrale, alto 14 piani, avrebbero dovuto essere aggiunte, scambiate o sostituite ogni 25 anni. Ciò rifletteva le idee metaboliche degli anni ’60, che vedevano la città come un concetto dinamico in continua evoluzione, guidato da influenti aspetti transculturali.
Nonostante il suo successo internazionale, questa idea non ha resistito alla prova del tempo. I baccelli si sono gradualmente deteriorati poiché la scarsa manutenzione ha portato al drenaggio e al danneggiamento delle tubazioni dell’acqua. Sebbene l’architettura sia stata progettata specificamente per consentire la sostituzione dei pod, la funzionalità non è stata sfruttata. Dopo l’annuncio ufficiale della demolizione, sono in corso sforzi per riutilizzare alcune delle capsule originali come unità abitative e installazioni museali. Tuttavia, il team di Gluon propone un’alternativa: preservare l’immagine tridimensionale dell’edificio affinché il pubblico possa esplorarla liberamente.

Nakagin Capsule Tower Building

Combinando i dati di scansione laser,

in grado di misurare accuratamente le distanze, con i dati fotografici acquisiti da fotocamere reflex e droni, l’intero edificio è stato misurato in tre dimensioni per creare dati affidabili sull’intero spazio reale. Vengono inoltre registrati il ​​percorso di ristrutturazione da parte dei residenti e l’aspetto degli edifici come sono cambiati nel tempo. L’archivio digitale del Nakagin Capsule Tower Building mira anche a generare un edificio basato su dati di misurazione dettagliati e costruire un luogo in cui le persone possano ritrovarsi nel Metaverso.


È stata condotta una campagna di crowdfunding per raccogliere fondi per il costo della misurazione 3D. I rendimenti includono NFT della capsula, dati che possono essere emessi su una stampante 3D e dati di nuvole di punti 3D ad alta densità. Se il supporto del crowdfunding raggiunge l’importo target, i dati della nuvola di punti 3D verranno rilasciati come dati open source sul sito Web gratuitamente, creando opportunità per la ricerca accademica e nuove attività creative. Il team ha anche sviluppato un sistema di realtà aumentata (AR) che consente agli smartphone di visualizzare l’edificio in 3D. Oltre a visualizzare l’esterno dell’edificio, il sistema AR consente ai visitatori di visualizzare l’interno di una capsula.

Ercole Palmeri: Innovation addicted

​  

​  

Newsletter sull’Innovazione

Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.
Loading

Puoi cancellarti in ogni momento. Leggi la nostra Privacy Policy.

ibis Styles metaverso
Informatica
Ibis Styles entra nel Metaverso con il lancio della sua Galleria d’arte virtuale su Spatial

Ibis Styles ha annunciato la sua imminente entrata nel metaverso, con una galleria d’arte virtuale su Spatial. L’istituzione della galleria virtuale fa seguito ai recenti eventi IRL all’ibis Bangkok Silom e all’ibis Styles Sevilla, dove sono state create opere originali e NFT. Open To Creators di ibis Styles è la …

EUHubs4Data open call
Comunicati Stampa
Big Data: aperta la terza open call del progetto EUHubs4Data

Il progetto EUHubs4Data ha aperto la terza open call per promuovere l’innovazione basata sui dati. Con questo bando EUHubs4Data vuole selezionare e finanziare 18 esperimenti innovativi realizzati da PMI e imprenditori, sfruttando appieno il potenziale dei dataset e del catalogo di servizi data driven di EUHubs4Data. Il progetto EUHubs4Data, finanziato dalla Commissione Europea, ha stanziato 5,8 milioni di euro per …

metaverso virtuale
Informatica
Sì: online siamo meno onesti e più aggressivi. E nel metaverso andrà peggio

Una ricerca di IIT in collaborazione con La Sapienza dimostra che meno ci sentiamo rappresentati dai nostri avatar, più siamo disposti a fare scelte moralmente discutibili Su Internet siamo abituati a comportarci peggio che nel mondo reale, a scrivere cose che non diremmo mai, pure a mentire e magari a fingerci …