Filiera Cerealicola, presentati i progetti CIRCE e SFINGE, blockchain e cooperazione

blockchain agricoltura

Certificazione genetica, blockchain e cooperazione i temi dell’incontro che si è tenuto a Gangi

La tecnologia blockchain e la certificazione genetica sono stati argomenti cardini del Convegno che si è tenuto lo scorso 12 agosto a Gangi nell’ambito della Festa della Spiga. L’appuntamento è stato organizzato dal Consorzio di Ricerca Gian Pietro Ballatore, con la partecipazione di:

  • CORERAS;
  • Università della Tuscia di Viterbo;
  • Sosvima;
  • GAL ISC Madonie;
  • LEGACOOP Sicilia;

I temi trattati sono stati quelli legati a due progetti di cooperazione SFINGE e CIRCE

entrambi finanziati nell’ambito della misura 16.1 del PSR SICILIA 2014-2022, che sostiene la cooperazione e il trasferimento di innovazione.

SFINGE punta a dotare la filiera cerealicola di un Sistema Innovativo per la Certificazione della Qualità dei Cereali in Sicilia (SIC-S) utilizzando l’attestazione blockchain per la tracciabilità di filiera.

Il Progetto CIRCE ha un obiettivo più ardito: validare una metodica per certificare le produzioni ottenute con sfarinati di grani antichi e garantire il consumatore in merito all’identità delle materie prime utilizzate e alla presenza di specifiche molecole note per essere coinvolte nella sindrome del colon irritabile associata al consumo di cereali.

Disporre di queste informazioni, accreditate dalla ricerca e dall’innovazione, potrebbe aprire nuovi mercati nei confronti dei consumatori che oggi cercano sullo scaffale prodotti specifici.

I due progetti hanno già conseguito un importante risultato

Sono diventati punto di riferimento per una cooperativa, la cui costituzione è stata promossa da LEGACOOP SICILIA e PROBIO.SI, che produce Pasta di Grani Antichi Siciliani certificata e che si candida ad utilizzare i protocolli operativi messi a disposizione dai due progetti.

All’incontro sono inoltre intervenuti:

  • il Prof. Pietro Di Marco (Coop. PROBIO.SI) che ha illustrato il percorso realizzato e le tappe da percorrere,
  • il prof. Pietro Columba (Università degli Studi di Palermo e V.P. CORERAS) che ha fatto il quadro sui consumi dei prodotti derivati in Sicilia e ha parlato dei sistemi di qualità, che oggi vanno a vantaggio di tutti, definendo i risultati dei progetti SFINGE e CIRCE eccezionali, per gli importanti risvolti economico-sociali che produrranno.

​  

Newsletter sull’Innovazione

Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.
Loading

Puoi cancellarti in ogni momento. Leggi la nostra Privacy Policy.