Abito strappato? Niente paura, arriva il tessuto che si ripara da solo

Dimenticate ago e filo, non devi più ricucire l’abito. Presto i vestiti strappati potrebbero essere in grado di ripararsi da soli.

Tutto quello che dovrete fare sarà immergere l’abito in acqua. Un’utopia? Non proprio, stando almeno ad alcuni ricercatori dell’Università di Friburgo che hanno progettato un nuovo materiale idrorepellente che se graffiato o danneggiato è in grado di autoripararsi.

strappo-kj3-rykyb7zkuboq37dss0ln5wn-656x492corriere-web-sezioni_416x312.png

Per mettere a punto il materiale innovativo, il team di ricercatori, guidati dal professor Jürgen Rühe, si è concentrato sulla pelle di serpente e di lucertola, rettili che mutano la propria pelle, rigenerandola autonomamente. Così facendo, scrive il “Daily Mail”, i ricercatori hanno realizzato tre strati di tessuto servendosi di una pellicola che reAbito alta modasiste ai liquidi, un polimero solubile nell’acqua e uno strato sottile di silicone idrorepellente. Per dimostrare l’invenzione, i ricercatori hanno graffiato il rivestimento e l’hanno sommerso in acqua. Lo strato superiore si è sbucciato come fosse pelle morta ed è scivolato via, mostrando una superficie liscia.

Abito strappato? Niente paura, arriva il tessuto che si ripara da soloQuindi, se l’indumento creato con questo tipo di materiale si strappa, potrebbe ripararsi da solo con un semplice lavaggio, spiegano i ricercatori. “Gli stilisti utilizzano fibre naturali o proteine ​​come la lana o la seta che sono costosi, ma non si riparano da soli – ha detto Melik C. Demirel, professore di scienze e ingegneria meccanica, spiegando il progetto – Stavamo cercando un modo per rendere i tessuti auto-riparatori usando tessuti convenzionali e abbiamo trovato questa tecnologia”. Copyright © 2017 AdnKronos. All rights reserved.

Staremo a vedere se l’innovazione andrà a soddisfare un nuovo settore, cioè se lo spazio esistente tra i settori alternativi ha aperto un’opportunità per una reale innovazione di valore. Il mercato risponderà positivamente se l’appeal funzionale della “semplicità dell’autoriparazione” renderà l’abito maggiormente acquistabile, oltre all’appeal emotivo dell’acquisto e dell’indossare un bel vestito. 

Staremo a vedere se il nuovo tessuto consentirà l’accesso ad un nuovo oceano blu.

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

negozio alveare ape 3D
Prodotto
L’ape 3D e il suo “negozio-alveare” nel cuore di Milano. 3Bee protegge milioni di api e sostiene gli apicoltori con la tecnologia

Sostenibilità e rispetto per l’ambiente sono tematiche sempre più attuali: ridurre il nostro impatto sul pianeta vuol dire riorganizzare la nostra vita in tanti aspetti, anche pensando ai regali di Natale. Tra le idee regalo sostenibili e green spicca Regala un alveare 3Bee e la Beebox di 3Bee: una sorpresa …

testamento digitale blockchain
Prodotto
Arriva il primo testamento digitale con blockchain

Arriva il primo testamento digitale con blockchain Lastello, la startup che innova il settore dei funerali, lancia il primo testamento digitale a prova di contraffazione.  Il testamento diventa digitale e viaggia sulla blockchain. L’idea rivoluzionaria è di Lastello la startup innovativa nata per aiutare con la tecnologia le persone che …

protolabs stampa 3D
Prodotto
NASCE LA FABBRICA DIGITALE DI STAMPA 3D: CONSEGNERÀ GLI ORDINI ANCHE IN UN SOLO GIORNO, INVESTIMENTO DA 12 MILIONI DI EURO PER PROTOLABS

Protolabs, uno dei produttori digitali europei in più rapida crescita, ha dato avvio all’investimento di 12 milioni di euro che le permetterà di aumentare la sua capacità produttiva di stampa 3D del 50%, così da soddisfare la crescente domanda. Il nuovo stabilimento di produzione sarà di 5.000 metri quadri a …