Comunicati Stampa

Mobilità sostenibile: pubblicato il secondo bando Smarter Italy

Pubblicato il secondo bando di gara del programma “Smarter Italy“, finanziato e promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero dell’Università e della Ricerca e dal Dipartimento per la Trasformazione Digitale al fine di migliorare la mobilità sostenibile dei Comuni italiani attraverso la sperimentazione di nuove tecnologie.

Anche questo secondo bando è dedicato alla Smart Mobility e in particolare all’ideazione di “Soluzioni innovative per il miglioramento della mobilità delle merci” ed è una procedura di Partenariato per l’Innovazione del valore di 7 milioni e 300mila euro ed ha ad oggetto attività di ricerca, innovazione fino al successivo acquisto della soluzione.

Tramite l’appalto si vuole quindi affidare un servizio di ricerca e innovazione per lo sviluppo, nonché l’acquisto e la messa in esercizio di una piattaforma innovativa in grado di abilitare lo sviluppo della mobilità urbana sostenibile delle merci, permettendo l’adozione di scelte, strategie, provvedimenti, interventi per perseguire la riduzione del numero di mezzi circolanti, a parità di volumi di merci trasportate e l’adozione di soluzioni caratterizzate da una minore impronta ambientale.

L’appalto consta di tre fasi:

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.
  • Fase 1 “Ricerca e Sviluppo”;
  • Fase 2 “Test”;
  • Fase 3 “Messa in esercizio”.

Alla sfida possono prendere parte tutti gli operatori economici (dalle grandi imprese alle PMI, dalle Start up a università, centri di ricerca, terzo settore). Presentando la propria candidatura entro il 28 ottobre 2022.

Il programma Smarter Italy

Il programma “Smarter Italy” vuole promuovere l’innovazione stimolando il mondo delle imprese e della ricerca. Creare nuove soluzioni per rispondere alle sfide sociali più complesse negli ambiti della mobilità, del benessere, della cultura e della sostenibilità ambientale. Il budget complessivo ammonta a oltre 90 milioni di euro e le sperimentazioni delle soluzioni avverrà nell’ambito dei Comuni parte dei cluster individuati:

  • “Smart Cities” composto da L’Aquila, Bari, Cagliari, Catania, Genova, Matera, Modena, Milano, Prato, Roma, Torino;
  • “Borghi del Futuro” composto da Alghero, Bardonecchia, Campobasso, Carbonia, Cetraro, Concorezzo, Ginosa, Grottammare, Otranto, Pantelleria, Pietrelcina, Sestri Levante.

Fonte First ART-ER 

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Articoli recenti

L’autorità antitrust del Regno Unito lancia l’allarme BigTech su GenAI

La CMA del Regno Unito ha lanciato un avvertimento circa il comportamento delle Big Tech sul mercato dell’intelligenza artificiale. La…

18 Aprile 2024

Casa Green: rivoluzione energetica per un futuro sostenibile in Italia

Il Decreto "Case Green", formulato dall'Unione Europea per potenziare l'efficienza energetica degli edifici, ha concluso il suo iter legislativo con…

18 Aprile 2024

Ecommerce in Italia a +27% secondo il nuovo Report di Casaleggio Associati

Presentato il report annuale di Casaleggio Associati sull’Ecommerce in Italia. Report dal nome “AI-Commerce: le frontiere dell'Ecommerce con l'Intelligenza Artificiale”.…

17 Aprile 2024

Idea Brillante: Bandalux presenta Airpure®, la tenda che purifica l’aria

Risultato della costante innovazione tecnologica e all'impegno nei confronti dell'ambiente e del benessere delle persone. Bandalux presenta Airpure®, una tenda…

12 Aprile 2024