Articoli

ChatGPT l’intelligenza artificiale che potrebbe dare una svolta

L’intelligenza artificiale sta sconvolgendo tutto, ChatGPT potrebbe dare una svolta, anche alle aziende da trilioni di dollari

Il mese scorso, a Mountain View sono scattati tutti gli allarmi. Anche il New York Times ha dedicato un intero articolo al “Code Red” esploso nelle strutture più alte dell’azienda.

Il motivo ?

L’Intelligenza Artificiale ha compiuto un salto da gigante che potrebbe mettere a rischio il core business di Google, la ricerca.

La domanda è inevitabile

Potremmo presto assistere al declino di una delle aziende da trilioni di dollari, e con essa la scomparsa di interi settori come SEO, SERP e il marketing digitale?

Google, pur essendo il primo monopolio di Internet, è molto esposto. Google è attualmente valutata 1,13 trilioni di dollari. Nel novembre 2021, Google era un’azienda da quasi 2 trilioni di dollari.

Nell’ultimo anno ha registrato un bel calo, rimanendo però la quarta azienda più grande al mondo per capitalizzazione di mercato.

I ricavi sono importanti: 256 miliardi di dollari di fatturato nel 2021. Più dell’intero PIL previsto del Portogallo per il 2022.

Il modello di Business di Google

Guardando il modello di business di Google, possiamo vedere che c’è un problema di diversificazione.
Se guardiamo i risultati trimestrali di Google sulla monografia pubblicata da visualcapitalist:

Google nel giugno 2022 è riuscita a ottenere un reddito di 69,7 miliardi di dollari. Impressionante quasi quanto il loro profitto finale, 16 miliardi di dollari, che è un margine di profitto del 23%.

Ma se guardiamo attentamente, notiamo che dei 70 miliardi di entrate, 41 miliardi, quasi il 60%, provengono da un’unica fonte, la pubblicità associata alla ricerca, il settore in cui Google detiene circa il 92% della quota di mercato.

E il problema è che questo è, nello specifico, il mercato che l’AI può potenzialmente sconvolgere per sempre.

ChatGPT e il futuro

In questi giorni si parla molto di ChatGPT, tecnologia incredibile frutto della ricerca di OpenAI. OpenAI è una società senza scopo di lucro fondata da Elon Musk e Sam Altman, e in questi anni ha pubblicato e distribuito diversi prodotti basati sull’Intelligenza Artificiale.

Ultimamente ha pubblicato l’ultima versione del suo chatbot, ChatGPT, alimentato dal più grande modello di linguaggio trasformatore mai assemblato, GPT-3.5, con oltre 175 miliardi di parametri.

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

I chatbot sono applicazioni con cui è possibile parlare, e sicuramente vi sarà già capitato di conversare al telefono con un qualche Call Center e servizio clienti.

Mediamente questi chatbot sono piuttosto fastidiosi e limitati.

Ma ChatGPT si distingue

ChatGPT può rispondere a quasi tutte le domande con risposte estremamente eloquenti, codificare tutto ciò che desideri in molti linguaggi di programmazione diversi, scrivere storie della buonanotte completamente nuove, eseguire il debug di un codice programma e altro.

È così impressionante che alcuni hanno affermato che potrebbe essere il primo modello di intelligenza artificiale intelligente e senziente.

Una macchina probabilistica

GPT, proprio come qualsiasi altra rete neurale, è una macchina probabilistica; è in grado di prevedere con un tasso di successo sorprendente la parola corretta successiva in risposta a una frase, creando così frasi perfettamente elaborate mentre suonano molto umane quando si interagisce con essa.

Ma avere un grande successo nel prevedere risposte eloquenti è una cosa, essere in grado di capire veramente a cosa stanno rispondendo è un’altra. Infatti l’intelligenza artificiale all’avanguardia non è senziente.
A differenza di Google Search, ChatGPT ti libera dal dover scorrere all’infinito pagine di link dandoti risposte concise e dirette. Le persone potrebbero quindi preferire l’interrogazione di una ChatGPT invece di cercare tramite Google. E questo potrebbe mettere a rischio Google.

Dati distorti, modello distorto

Questi non sono modelli senzienti ma matematici, che hanno imparato a rispondere con grandi quantità di dati, dipendono molto dall’avere fonti di dati imparziali e team diversificati di ingegneri dei dati.

Supponendo che la maggior parte degli ingegneri (dei team diversificati) non sia razzista, è sicuramente fortemente influenzata dal punto di vista culturale, il che non è eccezionale per i modelli di intelligenza artificiale che intendono diventare universali e applicabili a tutta la società.

Sicuramente il futuro dei motori di ricerca sarà guidato dall’intelligenza artificiale, quindi sebbene i modelli di intelligenza artificiale di oggi siano limitati e pericolosi per l’uso di massa, ChatGPT ci ha mostrato come sarà senza dubbio il futuro.

Fortunatamente per Google, il suo modello di linguaggio di grandi dimensioni, LaMDa, e sicuramente ha preso nota di ciò di cui sono capaci gli LLM grazie a OpenAI.

Tuttavia, tutto ciò dimostra quanto sarà dirompente l’AI. Ma non solo per te, per me e per le persone fisiche, ma anche per le più grandi aziende del mondo.

Ercole Palmeri

Newsletter sull’Innovazione
Non perderti le notizie più importanti sull'Innovazione. Iscriviti per riceverle via e-mail.

Articoli recenti

L’autorità antitrust del Regno Unito lancia l’allarme BigTech su GenAI

La CMA del Regno Unito ha lanciato un avvertimento circa il comportamento delle Big Tech sul mercato dell’intelligenza artificiale. La…

18 Aprile 2024

Casa Green: rivoluzione energetica per un futuro sostenibile in Italia

Il Decreto "Case Green", formulato dall'Unione Europea per potenziare l'efficienza energetica degli edifici, ha concluso il suo iter legislativo con…

18 Aprile 2024

Ecommerce in Italia a +27% secondo il nuovo Report di Casaleggio Associati

Presentato il report annuale di Casaleggio Associati sull’Ecommerce in Italia. Report dal nome “AI-Commerce: le frontiere dell'Ecommerce con l'Intelligenza Artificiale”.…

17 Aprile 2024

Idea Brillante: Bandalux presenta Airpure®, la tenda che purifica l’aria

Risultato della costante innovazione tecnologica e all'impegno nei confronti dell'ambiente e del benessere delle persone. Bandalux presenta Airpure®, una tenda…

12 Aprile 2024